Quanti lutti in questo anno, che abbiamo già definito di mietitura! E’ morto anche Mario Fineschi, importante esponente della comunità ebraica Toscana. Lo vogliamo abbracciare fortemente, anche se Altrove, in questi giorni difficili per le terre d’origine del suo popolo. E un abbraccio anche ai suoi cari. Siamo convinti che il suo impegno di dialogo e di pace svolto con decisione anche nel volontariato, continuerà a svolgerlo negli altri regni che ora abiterà. E’ stato un amico caro, era profondamente affezionato alla nostra comunità, e c’era una forte simpatia reciproca. Ci ha donato molto, lascia anche lui, così come Massimo Toschi, un grande vuoto. E’ questo il tempo di riempire i vuoti lasciati da chi non è più qui, con amore e cura. Altri cuori e mani vanno offerti, in vece loro non presenti su questa terra, a tutti coloro che hanno bisogno di un senso, di una direzione, di una stella polare.